lunedì 2 settembre 2013

Angelica salata con verdure dell'orto e semi di papavero

Eccoci arrivati al consueto appuntamento con il Meat Free Monday! 

 
La ricetta di oggi è un doppio esperimento e ne vado fiera perchè è stata un successone. Da tempo avevo addocchiato questo lievitato dalla forma così graziosa e non vedevo l'ora di provarlo, poi mia mamma mi ha portato un po' di verdure del suo orto e per cucinarle diversamente mi sono lanciata nella preparazione dell'angelica. Il secondo esperimento è stata la cottura perchè anzichè cuocerlo nel forno ho utilizzato il Fornetto Versilia.

Per chi non lo conosce il Fornetto Versilia è una pentola dotata di coperchio e spargifiamma che permette di cucinare utilizzando il fornello medio a bassissima fiamma, quindi un bel risparmio, ma anche una salvezza nelle giornate calde dove accendere il forno è impensabile.


ANGELICA SALATA CON VERDURE DELL'ORTO E SEMI DI PAPAVERO

Ingredienti:

Per la pasta:
125 gr di lievito madre a 3 ore dal rinfresco
500 gr di farina 0
225 gr di latte
1 uovo 
1 cucchiaino di zucchero
40 gr di olio
2 cucchiaini di sale

Per il ripieno:
1 melanzana
1 peperone
2 piccole carote
qualche foglio di cavolo verza
100 gr di ricotta
olio
aglio
sale
pepe
semi di papavero

Per la preparazione della pasta ho seguito la ricetta dei Fables de Sucre, che sono sempre una garanzia.

Sciogliere il lievito madre in metà del latte tiepido, aggiungere lo zucchero, l'uovo e l'atra metà del latte, mettere tutto nella ciotola della planetaria e impastare col gancio fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo (naturalmente questa operazione può essere fatta anche a mano). Aggiungere l'olio in due volte assicurandoci che l'impasto abbia incorporato la prima parte di olio prima di aggiungere la seconda. Per ultimo aggiungere il sale. Trasferire l'impasto in una ciotola leggermente unta, coprire con la pellicola trasparente e far lievitare per circa due ore.


Nel frattempo iniziare a preparare il ripieno.
Lavare i peperoni, privarli dei semi e farli cuocere in microonde con la funzione grill (o sotto il grill nel forno o su una bistecchiera) per una decina di minuti. Spellarli e tagliarli a striscioline.
Lavare e tagliare le melanzane a cubetti, lavare le carote e tagliarle a fettine sottili con una mandolina, lavare il cavolo verza e tagliarlo a striscioline.
Mettere in una padella un po' d'olio e aglio, far soffriggere e aggiungere la verdura, salare, pepare e far rosolare per qualche minuto.


Passate le due ore stendere la pasta con il mattarello fino ad ottenere un grosso rettangolo con lato lungo di circa 60 cm. Spalmare sulla superficie la ricotta, poi aggiungere le verdure rosolate e infine le striscioline di peperone.


A questo punto arrotolare la pasta partendo dal lato lungo, una volta ottenuto un salsicciotto inciderlo con un coltello per il verso della lunghezza. Intrecciare le due metà con la parte tagliata rivolta verso l'alto. Cospargere la superficie con i semi di papavero e mettere l'impasto nel fornetto versilia precedentemente unto (o in una teglia a ciambella di circa 28 cm imburrata e infarinata) e lasciar lievitare coperto per circa 6 ore.



Traferire sul fornello medio, accendere la fiamma media per circa 5 minuti, poi abbassare al minimo e lasciar cuocere per circa un'ora. In forno invece accenderlo a 170° e cuocerlo per circa 40-50 minuti o comunque fino a duratura.


 E con questa ricetta partecipo al contest di Una Fetta di Paradiso "I Prodotti da forno"



14 commenti:

  1. Grazie Letizia per questa ricetta, inserisco subito!

    RispondiElimina
  2. L'angelica è buonissima, sia dolce che salata.
    Non ho mai provato a farla nel fornetto Versilia.. che giace impolverato da qualche parte nel mio ripostiglio. Mi fai venir voglia di riprenderlo, però ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai su tiralo fuori, è giunto il momento anche per lui di riprendere a lavorare ;)

      Elimina
  3. Che meraviglia, Letizia! Fenomenale questa Angelica salata! Bell'idea e molto scenografica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Me ne sono innamorata dalla prima volta che l'ho vista. Presto la proverò anche in versione dolce.

      Elimina
  4. L'ho sempre vista in versione dolce..questa salata mi mancava ma mi ispira quasi di +…complimenti!
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! A breve proverò anche la versione dolce.

      Elimina
  5. oddio ma sembra buonissima!!! decisamente una ricetta da provare!!!

    RispondiElimina
  6. Favolosa ricetta !! e complimenti per il Blog !!! mi sono unita e ti seguirò con piacere..sei bravissima !! Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, mi fa molto piacere averti fra i miei followers!

      Elimina

Mi fa piacere ogni vostro commento, suggerimento e messaggio! Grazie per essere passati dal mio blog!