mercoledì 18 gennaio 2017

Bavette alle noci

Per Natale, tra le varie cose, ho ricevuto un chilo di noci ... benchè le noci ci piacciano di solito non le compriamo (e mai così tante) per cui ho dovuto pensare a qualche ricetta per utilizzarle senza tenerle in casa fino al prossimo Natale ... la ricetta più semplice che mi è venuta in mente è stato un sugo di noci con cui condire le bavette. 

L'idea è stata molto apprezzata in casa, soprattutto dai mie bimbi, che è il fattore più importante, per questo credo che le rifarò molto presto!

Questo primo piatto è velocissimo da preparare, l'operazione più noiosa è sgusciare le noci (ma magari come me avete dei validi aiutanti), poi il tempo di preparazione è minore del tempo di cottura della pasta!


Bavette alle noci
Ingredienti per 4 persone:
320 gr di bavette
100 gr di noci sgusciate
200 gr di panna da cucina
2 cucchiai di olio e.v.o.
1 spicchio d'aglio
sale e pepe q.b.

Per prima cosa sgusciare le noci. Mettere a bollire una pentola con abbondante acqua.
Nel frattempo tritate le noci. In una padella scaldare due cucchiai di olio e far rosolare l'aglio, aggiungere le noci, lasciandone da parte una manciate per guarnire i piatti, e far insaporire per qualche minuto. Togliere l'aglio, versare la panna da cucina, salare e pepare e scaldare per circa un minuto. Aggiungere due, tre cucchiai di acqua calda, amalgamare bene il tutto e spegnere il fuoco.


Una volta che l'acqua ha raggiunto l'ebollizione salare e cuocere la pasta per il tempo necessario.
Scolare le bavette e condire con il sugo di noci. Guarnire con le noci tritate e se piace aggiungere del pepe macinato fresco.






lunedì 16 gennaio 2017

Muffin mele e mirtilli - Cakes Lab

Buongiorno a tutti e buon inizio settimana! Qui si comincia ovviamente con un bel dolcetto ... ovvero la mia prima scelta per il Cakes Lab di Gennaio. Questo mese stiamo testando le ricette tratte dal libro "Una mela al giorno" di Keda Black e quindi ci stiamo sbizzarrendo a provare dolci a base di mele, che diciamo la verità ... non ci stancano mai!

Come prima scelta ho optato per i muffins ... non li cucino molto spesso, ma in realtà mi piacciono molto sia per la velocità della preparazione, sia perchè sono già porzionati sia perchè sono anche belli!



Muffins con mele e mirtilli

Ingredienti per 12 muffins
 Impasto per i muffins:
300 gr di farina 
2 cucchiaini di lievito chimico
1/2 cucchiaino di sale
100 gr di burro + un po' per gli stampi
2 uova
250 ml di latte
100 gr di zucchero

Mele:
3 mele (io ne ho usate 2 Red Delicious)
70 gr di mirtilli secchi (io ne ho usati mezzi secchi e mezzi freschi)
2 cucchiaini di cannella
1 arancia bio (io ho usato 1 limone bio)

 Setacciate le mele, togliete il torsolo e tagliatele a dadini. Grattugiate finemente la scorza di metà arancia (limone) e spremetene il succo. Mescolate il succo, la scorza, un cucchiaino di cannella, le mele e i mirtilli.


Scaldate il forno a 200°C. Imburrate gli stampini da muffins (a me non è servito perchè ho usato stampini usa e getta). Sciogliete il burro in un pentolino. Mettete la farina, il lievito, il sale in un recipiente e mescolate bene, con una frusta per esempio, o setacciate. In un altro recipiente, sbattete insieme il burro fuso, le uova, il latte, lo zucchero (tenendone da parte due cucchiai).


Versate i composti liquidi su quelli secchi e mescolate leggermente con un cucchiaio: attenzione a non mescolare troppo, non è necessaria una consistenza liscia, occorre che restino dei grumi. Aggiungete le mele e i mirtilli con il loro succo, mescolando sempre il minimo. Versate il composto negli stampi.


Cospargete con lo zucchero mescolato alla cannella restante. Cuocete per circa 15 minuti (fate la prova con un coltello: deve uscirne pulito).


NOTE:
La ricetta è spiegata bene, ma più che muffins a me sembrano delle tortine. Io ho usato 2 mele anzichè 3 perchè erano belle grandi e i muffins sono venuti belli umidi e molto ricchi, 3 mele sarebbero state troppe, forse sarebbe stato meglio specificare i grammi delle mele visto che in base alla qualità ci sono mele di dimensioni molto differenti. I dolcetti sono poco dolci, volendo si può aggiungere dello zucchero o semplicemente utilizzare tutti i 100 gr e usare 2 cucchiai di zucchero in più per decorare la superficie. Infine per la cottura io avrei usato una temperatura più bassa (180°) per una mezz'oretta.

Nel complesso la ricetta è promossa!






sabato 14 gennaio 2017

Torta e Party di Frozen

E oggi il mio blog compie 4 anni! In realtà il primo post è stato scritto nel 2009, ma poi c'è stata una lunga pausa e quindi lo considero ri-nato il 14.01.2013 ... quel giorno pubblicavo la torta del 1° compleanno di Giorgia e allora quest'anno per festeggiare continuo a fare onore alla mia piccola principessa e vi racconto il suo 6° compleanno a tema FROZEN!

Tutte le mamme di femmine sanno che prima o poi arriverà quel fatidico momento in cui chiederanno la torta di Frozen, in quel momento, dopo aver iniziato a sudare freddo, bisognerà accettare la sfida e cercare di realizzare qualcosa di bello, ma non troppo complicato ... io ho consultato un milione di foto su Pinterest e dopo mille progetti mentali ho realizzato questa:


Si tratta del castello di ghiaccio composto su due piani, di cui il più piccolo in polistirolo. Le decorazioni esterne in stile ghiaccio sono in pasta di zucchero che ho ritagliato e intagliato manualmente, poi colorato con colorante spray azzurro. Il portale l'ho realizzato in pasta di gomma e per le parti trasparenti ho utilizzato della colla di pesce. Infine per dare un tocco magico ho voluto aggiungere dei led azzurri che illuminano il portale alle spalle di Elsa.


La torta è un Pan di Spagna bagnato con acqua e succo di fragole e farcito alternato con crema pasticcera e fragole e ganache al cioccolato.

I personaggi questa volta ho preferito comprarli piuttosto che realizzarli a mano, sia per la difficoltà, sia perchè in questo modo Giorgia ha avuto un regalo in più!


... e visto che la festa era a tema Frozen ecco qualche foto del buffet ... come avrete immaginato si trattava di una festa doppia, Giorgia ha festeggiato il compleanno insieme alla sua amichetta del cuore Alice (nate lo stesso giorno, io e la madre ci siamo conosciute in ospedale durante il travaglio!) ... io mi sono occupata della parte dolce!


Cupcake alla vaniglia con frosting di ganache al cioccolato e di crema, albero di marshmallow, biscotti a tema, mini cupcakes al cioccolato, budini crema e cioccolato, crostatine di frutta.


Ed ecco anche una foto della festeggiata:


e di noi 💖


AUGURI AL MIO BLOG E AUGURI (in estremo ritardo) A GIORGIA ( ... e mi devo mettere in pari che mi manca ancora la torta del suo 5° compleanno!!!)




giovedì 12 gennaio 2017

Quattro quarti alle mele caramellate - Contest Cakes Lab

Buon 2017 a tutti! Io arrivo un pochino in ritardo visto che siamo già al 12! Tra i buoni propositi di quest'anno devo sicuramente presenziare di più sul blog, purtroppo il tempo sembra sempre così poco e non riesco mai a fare tutto quello che vorrei ... ma come sostengo da sempre volere è potere!

Intanto mi metto in pari con le mie amiche del Cakes Lab che hanno già tutte pubblicato la nuova ricetta per il contest mensile ... io mi sono fatta qualche giorno sulla neve e quindi non sono riuscita a provare e pubblicare la ricetta con loro, ma non potevo certo perdermi questa deliziosa torta alle mele.


Questo mese con il Cakes Lab abbiamo deciso di studiare il libro Una Mela al Giorno di Keda Black, che propone ben 70 ricette a base di mele appunto, dividendole in base alle diverse varietà...dalle torte classiche ai clafoutis, dai succhi di frutta alle marmellate, dalle crepes alle frittelle, dagli strudel ai croissant, ce n'è davvero per tutti i gusti!



Per il contest mensile abbiamo scelto  la Quattro quarti una torta di origine francese in cui i quattro ingredienti hanno tutti lo stesso peso; in più in questo impasto vengono aggiunte le mele caramellate che le conferiscono una marcia in più! 

Stavolta non ho fatto grandi variazioni alla ricetta base, ma ho solo sostituito 50 gr di farina di castagne e aggiunto un pizzico di cannella e voi come preparerete la vostra quattro quarti?


Quattro quarti alle mele caramellate

Ingredienti per uno stampo da 22 cm
Per la torta quattro quarti
250 gr di uova (circa 4 uova)
250 gr di zucchero
200 gr di farina

50 gr di farina di castagne
250 g di burro ammorbidito

Per le mele caramellate
3 mele granny smith
succo di 1 limone 

150 g di zucchero
20 g di burro
cannella
 



Per le mele caramellate
 Lavate le mele, sbucciatele e tagliatele a cubetti, poi irroratele con il succo di limone.
In una padella fate sciogliere il burro con lo zucchero, poi aggiungete le mele e la cannella.


Per la torta quattro quarti
Accendete il forno a 180°.
Sbattete il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e molto spumoso.
Aggiungete le uova una alla volta, montando bene il composto prima di aggiungere l'uovo successivo. In ultimo incorporate la farina setacciata e le mele caramellate fredde.
Versate l'impasto in una tortiera imburrata e infarinata, poi infornate per 40/45 minuti.

Fate la prova stecchino, poi sfornate la torta e fate raffreddare prima di togliere la torta dallo stampo.





***

Ecco la locandina del nostro contest, vi aspettiamo QUI per giocare!


Queste invece sono le versioni realizzate dallo staff:

Anna - Quattro quarti alle mele caramellate, mandorle e cannella

***

Chiara - Quattro quarti alle mele caramellate, uvetta e cannella


***

Elisabetta - Quattro quarti alle mele caramellate, mirtilli e cioccolato bianco

***

Natascia - Waffle al forno di quattro quarti alle mele caramellate e nocciole

***

E questi mesi, a testare le ricette avremo con noi la vincitrica del contest di novembre/dicembre

Giulia
del blog Il pomodorino confit con i suoi Mini plumcake al rhum, pinoli, prugne e cioccolato bianco


Vi aspettiamo anche su FB!





mercoledì 14 dicembre 2016

Fette biscottate di Luca Montersino

In questi ultimi mesi la mia colazione è diventata thè verde e fette biscottate con un velo di marmellata e siccome mi piace variare uso marmellate e fette biscottate sempre diverse, così ho pensato che fosse arrivato il momento di sperimentare anche le fette home made. Qualche tempo fa ho realizzato delle ottime fette biscottate bicolore con il lievito madre e adesso ho deciso di provarne una versione con il lievito di birra, sia per accontentare chi mi segue e non ha il lievito madre, sia per chi vuole realizzare le fette biscottate impiegando il minor tempo possibile sia per provare una nuova ricetta tratta dal libro "Croissant e biscotti" di Luca Montersino che con le amiche del Cakes Lab stiamo testando in questi due mesi.

La ricetta è semplice, un po' lunghetta anche con il lievito di birra, ma il risultato vi farà dimenticare il lungo lavoro!


FETTE BISCOTTATE
ricetta tratta da "Croissant e biscotti"
di Luca Montersino

Ingredienti:
625 gr di farina 00
100 gr di zucchero semolato
75 gr di burro
5 gr di sale
2 uova
250 gr di latte intero fresco
30 gr di lievito di birra

Lavorate nell'impastatrice la farina, le uova, lo zucchero e il lievito di birra sciolto nel latte tiepido; quando l'impasto sarà omogeneo aggiungete il sale e completate con il burro ammorbidito, poco alla volta; lasciate impastare bene fino ad ottenere un composto liscio, omogeneo ed elastico.


Formate dei filoni e disponeteli negli appositi stampi imburrati e infarinati  riempiendoli fino quasi a metà; coprite con il coperchio a incastro (si possono utilizzare anche gli stampi da plumcake) e lasciate lievitare ad una temperatura di 28°C per circa un'ora o comunque finché l'impasto raggiunge il bordo.


Mettete in forno a 210° C per 50 minuti circa, quindi togliete dallo stampo, aspettate che il pane si raffreddi e tagliatelo a fette di 0,5 cm di spessore. Tostate le fette in forno a 200°C. Una volta fredde conservatele in sacchetti ben chiusi.



NOTE:
La ricetta è semplice da fare e i passaggi sono spiegati bene. Come per la maggior parte delle ricette di questo libro non viene fatta menzione delle dimensioni degli stampi da usare, anzi non si capisce proprio quanti sono gli stampi da usare ... io ho dimezzato le dosi e ho usato uno stampo da plumcake da 30 cm.
Il forno a 210°C per 50 minuti mi ha colorito molto i bordi del filone, ad un certo punto ho dovuto abbassare la temperatura per via dell'odore di bruciato, quindi regolatevi col vostro forno.
La temperatura di 200°C per biscottare le fette è un po' elevata, infatti in pochissimi minuti sono venute scurissime ...

Nel complesso però la ricetta è promossa a pieni voti!


mercoledì 30 novembre 2016

Plumcake variegato al cacao - Cakes Lab

State testando la nostra ricetta del plumcake per partecipare al contest del Cakes Lab? E mentre voi vi sbizzarrite con gli abbinamenti più particolari io mi cimento in un'altra ricetta di plumcake tratta dal libro "Croissant e biscotti" di Montersino che stiamo testando questo mese.

Come al solito cerco di scegliere ricette che possono piacere ai miei bimbi e anche questa volta ho scelto giusto ... sfornato poche ore fa ne rimane giusto un pezzetto per la colazione di domattina e una fettina per Giorgia che lo vuole portare a scuola per merenda ... queste si che sono soddisfazioni! La ricetta inoltre è così semplice e veloce che non si può non provare!


Plumcake variegato al cacao

Ingredienti per una tortiera da plumcake 20x10
112 gr di burro a temperatura ambiente
112 gr di zucchero a velo
110 gr di uova (circa 2)
125 gr di farina 180 W (va bene la 00)
3 gr di lievito
12 gr di rhum (io ho usato il brandy)
1 bacello di vaniglia di Bourbon (io ho usato un cucchiaino di estratto di vaniglia)
Per la parte al cacao:
7 gr di cacao amaro in polvere
3 gr di latte (intero fresco)
0,05 gr di olio essenziale all'arancio (io l'ho omesso)
Per guarnire (mia aggiunta):
Gocce di cioccolato
Zucchero a velo

Montate in planetaria o con un frullino il burro a temperatura ambiente con lo zucchero a velo e la vaniglia fino ad ottenere una crema gonfia e bianca; a questo punto unite a filo le uova intere, poi, miscelando a mano dal basso verso l'alto, la farina setacciata con il lievito e il rhum.


Separate 125 gr di impasto e a questo incorporate il cacao amaro, il latte e l'olio essenziale d'arancio.


Imburrate e infarinate lo stampo da plumcake (io ho usato la carta forno), riempitelo con i due composti alternandoli. Mettete in forno prima a 220° per circa 7 minuti, quindi abbassate la temperatura del forno a 160° e fate cuocere per altri 20-25 minuti.


Toliete dal forno, estraete il plumcake dallo stampo e lasciatelo raffeddare su una griglia.

NOTE:
Ricetta semplicissima dall'ottima riuscita, peccato che come in quasi tutte le ricette di Montersino manchino le indicazioni sulla tortiera da usare. Trovo ridicolo indicare poi il latte fresco intero visto la quantità esigua che se ne utilizza! La ricetta è promossa a pieni voti!


Vi attendo sul blog del Cakes Lab per giocare con noi!



martedì 22 novembre 2016

Spatzle di Zucca ai Funghi Porcini

Se una ricetta mi piace la replico molto volentieri ... è il caso degli spatzle di zucca, sperimentati per la prima volta nel 2013 ogni anno tornano in tavola nel periodo di Ottobre/Novembre. Quest'anno li ho conditi con i funghi porcini e per l'occasione ho rifatto anche le foto che corredavano questo vecchio post!

***

Tra le varie cose che ho preparato per la serata di Halloween mi sono divertita, per la prima volta, a intagliare una zucca. Erano anni che volevo provare a farla, ma arrivavo sempre all'ultimo e senza zucca! Bhè non che questa volta sia arrivata prima, visto che mia mamma mi ha portato una bella zucca solo la mattina del 31 ... ma sono comunque riuscita a realizzare la mia prima Jack-o'-lantern 

 
... e che farne di tutta quella polpa? ... considerando che a me la zucca non piace è proprio una bella sfida ... così intanto la maggior parte l'ho congelata, ma con una parte ho voluto provare a fare gli spatzle.

Gli spatzle sono una specie di gnocchetti di forma irregolare sono originari della Germania, ma sono molto diffusi anche in Tirolo, Alsazia, Svizzera, Alto Adige e Trentino. Li avevo già provati con successo nella versione agli spinaci e devo ammettere che anche quelli alla zucca sono stati molto apprezzati.

Sono veramente veloci e semplici da preparare e proprio per questo li preferisco agli gnocchi inoltre sono estremamente versatili perchè posso essere fatti con diversi tipi di verdure.


Spatzle di zucca ai funghi porcini

Ingredienti (x 4 persone):
200 gr di zucca cotta
3 uova
100 gr di acqua
250 gr di farina
1 pizzico di sale
60 gr di porcini secchi
50 gr di burro
aglio
due cucchiai di olio e.v.o.
prezzemolo

Mettere in ammollo i funghi in una ciotola con acqua calda per circa mezz'ora. Dopo questo tempo i funghi avranno ripreso il loro aspetto originario. 
Cuocere la zucca al forno o a vapore tenendo presente che, poiché in cottura perde moltissima acqua, sarà necessario utilizzarne almeno il doppio. Una volta che la zucca sarà cotta strizzarla bene e metterla in una ciotola con le uova e il sale, frullare il tutto con un minipiner fino ad ottenere una crema liscia.
Aggiungere l'acqua e versare la farina a pioggia poco per volta continuando a mescolare per evitare la formazione dei grumi. Lasciar riposare l'impasto e nel frattempo portare a bollore una pentola con acqua e preparare il condimento.


In una padella capiente far sciogliere il burro, una volta che si sarà sciolto aggiungere l'olio, l'aglio e i funghi che avrete precedentemente scolato. Far cuocere per circa 15 minuti circa aggiungendo, al bisogno, l'acqua filtrata, in cui avrete fatto rinvenire i funghi.

Raggiunto il bollore salare l'acqua e iniziare a formare gli spatzle. Per realizzare gli spatzle potete usare semplicemente uno schiacciapatate oppure l'apposito strumento, mettete il composto nell'attrezzo, schiacchiate e fate cadere gli spatzle direttamente in acqua. Saranno cotti quando riaffioreranno in superficie.

Scolarli, farli saltare in padella con il condimento e spolverate con prezzemolo tritato.