martedì 28 febbraio 2017

Ciambellone di Carnevale (Angel Cake)

 Ricetta del 12/02/13

Con la giornata di oggi, martedì grasso, finisce il carnevale e per festeggiare ho dato una veste carnevalesca al nostro ciambellone da colazione. Dopo l'esperimento esaltante della Chiffon Cake fatto con lo stampo di Lucia non ho potuto fare a meno di comprami subito la teglia e per non rifare la stessa ricetta ho pensato di realizzare un altro classico della cucina americana l'Angel Cake

Questo dolce è famoso per essere leggerissimo e pressocchè privo di grassi visto che si prepara solo con gli albumi, e proprio per questo ha un colore biancastro che ben si presta ad essere colorato. L'unico difetto di questo dolce è che di albumi ne servono proprio tanti quindi vi consiglio di prepararla quando li avrete a disposizione (si possono conservare congelati e porzionati nelle vaschette del ghiaccio) altrimenti potrete comprarli direttamente in brick.

La ricetta che vi propongo è quella del maestro Luca Montersino (un nome una garanzia!)

  
Angel Cake di Carnevale

Ingedienti:
500 gr di albumi d'uovo
280 gr di zucchero semolato
 210 gr di farina
8 gr di cremor tartaro
210 gr di zucchero semolato
buccia grattugiata di 1 limone
un cucchiaino di estratto di vaniglia
1 pizzico di sale 
coloranti alimentari in gel
.
Mettere nella ciotola della planetaria gli albumi con i 280 gr di zucchero, iniziare a montare il composto finchè gli albumi non saranno montati a neve fermissima.


In una ciotola mescolare la farina setacciata, il cremor tartaro e la scorza di limone grattugiato.
Dividere gli ingredienti secchi in 6 ciotoline, aggiungere poi in ogni ciotolina 2/3 cucchiai di albumi montati e il colorante in gel. Mescolare bene. In questo coloreremo solo una piccola parte di albumi che poi riusciremo a mescolare al resto degli albumi evitando di maneggiarli troppo.

 
 Unire i restanti albumi ai vari composti colorati, mescolare delicatamente con una spatola dall'alto verso il basso per non smontare gli albumi.
 Versare i composti uno sopra l'altro nello stampo apposito senza imburrarlo o infarinarlo**.


Cuocere in forno caldo a 170° per circa 40 minuti, facendo la prova stecchino prima di sfornare.
Una volta tolto dal forno procedere come per la chiffon cake capovolgendo lo stampo e appoggiandolo sul collo di una bottiglia. 


Far raffreddare il dolce per un'oretta e poi estrarlo ***.

Un'esplosione di colori!



** Se non avete lo stampo apposito si può usare una qualsiasi teglia antiaderente e capovolgerla su bicchieri rovesciati posti intorno allo stampo oppure una classica teglia senza effettuare l'operazione del capovolgimento, perderà un po' di sofficità, ma sarà ottima lo stesso.
 *** Se lo stampo ha il fondo estraibile basterà fare un po' di pressione altrimenti usare una spatola per staccare il dolce dalle pareti.

lunedì 27 febbraio 2017

Ciambella alla panna calda (una hot whipped cream sponge cake?)

Come ormai avrete capito la colazione con una bella ciambella fatta in casa è tra le mie preferite, e siccome amo sperimentare, sono sempre alla ricerca di nuove ricette. Lo spunto per una nuova ciambella arriva dallo scambioricette, il gioco delle bloggalline che mi permette di conoscere ogni mese una nuova blogger, questo mese sono stata abbinata a Marta e al suo bel blog "Che dolce fai?" ... bhè io faccio la Hot milk sponge cake ovvero la torta al latte caldo, ma siccome un'altra cosa che amo fare è utilizzare ciò che avanza ecco che con la panna da finire che avevo in frigo ho realizzato una ciambella alla panna calda.

Vi assicuro che questa ciambella è una nuvola, super soffice, morbida e profumata ... irresistibile!


Ciambella alla panna calda

Ingredienti per una tortiera da 24 cm:
4 uova
220g zucchero semolato
160 ml di panna
 220g farina
80g burro
 8g lievito in polvere
un cucchiaino di estratto di vaniglia
un pizzico di sale

 Montare le uova con lo zucchero e un pizzico di sale, lavorare per circa 15 minuti finchè il composto non diventa chiaro e spumoso triplicando circa la massa iniziale.
Nel frattempo sciogliere in un pentolino il burro insieme alla panna e alla vaniglia.


  Setacciare la farina con il lievito ed uniteli alla massa con movimenti delicati dal basso verso l’alto. Mescolare qualche cucchiaio di impasto con la panna calda, poi unire tutto all’impasto base, mescolando delicatamente.


Imburrare e infarinare una teglia da 22 cm di diametro e versarvi l’impasto.
Infornare in forno statico per 30 minuti a 170°.


Una nuovola di morbidezza che conquisterà tutta la famiglia!


Grazie ancora a Marta per questa ricetta che ci ha fatto fare delle ottime colazioni (e merende!) e grazie a Roberta del blog "L'angolo cottura di Roby" che lo scorso mese ha realizzato dal mio blog il Pane semplice con esubero di pasta madre.


venerdì 24 febbraio 2017

Crema di nocciola e cioccolato - Cakes Lab

Eccoci arrivati a fine mese ed eccomi con un'altra golosa ricetta tratta da "Il piccolo libro del Chocolat" che, con le amiche del Cakes Lab, mi ha tenuto compagnia per questo mese. Era da tanto che volevo provare la ricetta di una crema spalmabile e finalmente è arrivata l'occasione.

La ricetta prevede l'utilizzo o del cioccolato fondente o di quello al latte, io ho optato per la versione fondente, ma credo che utilizzando il cioccolato al latte si ottenga un gusto più delicato!


Crema di nocciola e cioccolato
Ingredienti per un vasetto da 125 gr:
75 gr di nocciole, tostate e pelate
37 gr di zucchero a velo
125 gr di cioccolato fondente o al latte, rotto in pezzetti regolari
 12 gr di burro
50 ml di panna
un pizzico di sale

Ponete le nocciole in un mixer e passatele finchè non sono tritate finissime. Aggiungete lo zucchero a velo e mescolate. Scaldate il cioccolato, il burro e la panna a bagnomaria finchè non sono fusi in modo omogeneo, uniteli nel mixer alle nocciole tritate con lo zucchero a velo, insieme con un pizzico di sale, e amalgamate finchè il composto non è omogeneo.


Ponete un vasetto di vetro pulito, con il coperchio accanto, su una piastra da forno e mettetelo in forno a 140° per 20 minuti in modo da sterilizzarlo. Il vasetto può essere sterilizzato anche con un lavaggio molto caldo nella lavastoviglie.


Trasferite la crema di cioccolato nel vasetto e lasciate raffreddare. Migliore se usata a temperatura ambiente, perchè si spalma più facilmente, va però conservata in frigorifero.


NOTE:
La crema di nocciole e cioccolato è facile e veloce da realizzare, si sente un buon gusto e profumo di nocciole, ma è un po' troppo cioccolatosa, soprattutto se in versione fondente. Purtroppo conservata in frigo diventa durissima, necessita di una passata in microonde per poter essere spalmata. Mi aspettavo meglio!



venerdì 10 febbraio 2017

Dolce al cioccolato senza farina di Joséphine - San Valentino - Cakes Lab

Mancano pochi giorni a San Valentino 💘 ed io sono riuscita a fare una torta a tema! Per ogni ricorrenza ho sempre tante idee, poi o non riesco a realizzarle o mi ricordo all'ultimo minuto e quindi trovo sempre fuori luogo pubblicarle sul blog ... ma stavolta complice il Cakes Lab sono riuscita ad arrivare in tempo!

Questo mese stiamo testato "Il piccolo libro di Chocolat" di Joanne Harris e ovviamente da amante del cioccolato non potevo che essere contenta della scelta, quando ho visto questa ricetta è stato amore a prima vista e ho subito pensato che una teglia a cuore l'avrebbe resa perfetta per la festa degli innamorati ...


Dolce al cioccolato senza farina di Joséphine
Ingredienti per una teglia da 20 cm:
burro per ungere lo stampo
300 gr di cioccolato fondente, rotto in pezzetti regolari
200 gr di burro
6 uova, i tuorli separati dagli albumi
200 gr di zucchero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Guarnizione:
200 ml di crème fraiche (panna acida)
225 gr di lamponi

Scaldate il forno a 180°. Imburrate una teglia antiaderente a bordo staccabile da 20 cm e foderatela con carta forno.


Fondete il cioccolato e il burro a bagnomaria. Montate gli albumi a neve ferma e poi, in una ciotola separata, sbattete i tuorli e lo zucchero in una crema leggera. Unite il cioccolato fuso e l'estratto di vaniglia e amalgamate. Aggiungete questo composto agli albumi e sbattete fino ad ottenere un composto uniforme.


Versate nella teglia e cuocete al centro del forno per 45 minuti. Togliete dal forno, fate raffreddareper 5 minuti, poi togliete con cura la torta dallo stampo. (In questa fase, il dolce potrebbe afflosciarsi e incrinarsi, ma è normale ... e poi lo ricoprirete di lamponi e panna). Lasciate raffreddare completamente, quindi cospargete la superficie con la crème fraiche senza distribuirla in modo uniforme e completate con una manciata di lamponi freschi.


NOTE:
io credo che di questo dolce si possa dire davvero poco ... si prepara velocemente ed è una bontà ... una crosticina croccante con un cuore morbido, tutto super goloso! La panna acida contrasta benissimo il dolce della torta e il lampone col suo gusto dolce/acido si accosta perfettamente al cioccolato. Se non amate la panna acida potete provare lo yogurt greco, oppure questa torta è perfetta anche solo con una spolverata di zucchero a velo. Da provare assolutamente!





lunedì 6 febbraio 2017

Chiacchiere di carnevale

Febbraio non è solo il mese di San Valentino, ma per chi come me ha bimbi piccoli Febbraio è il mese del Carnevale! E così ho approfittato dell'appuntamento mensile dello scambioricette delle bloggalline per andare a cercare nel blog di Pianeta Cucina e i suoi satelli una ricetta che facesse al caso mio. Fate un giro in questo bellissimo blog che coinvolge tutta la famiglia, Lulù la chef, Vale la chiacchierona, Ketty la pasticcera e Mario (l'assaggiatore?) ... troverete sicuramente l'angolino che fa per voi.

... ah dimenticavo ... ho scelto la ricetta delle chiacchere (o frappe o cenci o come li chiamate voi!) che per me sono il vero dolce del Carnevale. Del risultato sono stata estremamente soddisfatta, belle croccanti, asciutte e gonfie al punto giusto ... da mangiare una dietro l'altra!


Chiacchiere di Carnevale

Ingredienti:
350 gr di farina manitoba (per rendere il fritto croccante ed asciutto ) 
150 gr di farina 00 
60 gr di zucchero semolato 
60 gr di burro morbido 
175 gr di uova (circa 3 uova medie ) 
5 gr di sale fino 
50 g di brandy (l’alcool serve per far gonfiare in cottura il fritto) 
la buccia grattugiata di un limone non trattato 

Mettere nella ciotola della planetaria la farina setacciata, creare un buco al centro e inserirvi lo zucchero, il burro morbido, lo zucchero, le uova, il sale, il brandy e la buccia grattugiata di limone. Azionare la planetaria con il gancio impastatore e lavorare finchè non si ottiene una massa omogenea, coprire con la pellicola trasparente e lasciar riposare per circa un'ora.


Trascorso il tempo di riposo stendere l'impasto in una sfoglia sottilissima, io ho utilizzato la sfogliatrice al penultimo livello, ricavare dei rettangoli (o la forma che preferite) con una rotella tagliapasta dentellata e inciderli al centro.


In una padella scaldare l'olio di semi e portarlo ad una temperatura di circa 180°. Cuocere le chiacchiare fino a leggera doratura da entrambi i lati. Scolarle su carta assorbente e non appena si raffreddano cospargerle con abbondante zucchero a velo.


Grazie ancora a Ketty per questa fantastica ricetta (che è del maestro Igino Massari) ... queste chiacchiere sono facilissime e il risultato è ottimo, che aspettate a provarle?







venerdì 3 febbraio 2017

Biscotti alle schegge di cioccolata dei Maya - Contest Cakes Lab

Eccoci arrivati al mese più romantico 💗💗💗 dell'anno!
In questi giorni è tutto un fiorire di cuori e anche noi del Cakes Lab non ci siamo fatte sfuggire questa dolce occasione e abbiamo scelto un libro di ricette tratte da uno dei film più romantici "Chocolat"!

E così ecco che questo mese vi proponiamo le ricette tratte da "Il piccolo libro del Chocolat" di Joanne Harris tante dolci ricette che hanno il cioccolato come filo conduttore.

La ricetta che abbiamo scelto per il contest è davvero semplice e ci ha dato molte soddisfazioni, ognuna di noi l'ha interpretata diversamente e sono usciti fuori tanti golosi biscotti tutti diversi!


Le mie variazioni hanno previsto l'aggiunta di nocciole tritate in sostituzione di una parte di fiocchi d'avena e l'aggiunta di cacao per renderli ancora più cioccolatosi ... ma ecco a voi la ricetta!


Biscotti alle schegge di cioccolato dei Maya

Ingredienti per circa 15-20 biscotti:

 200 gr di burro ammorbidito
50 gr di zucchero semolato
120 gr di zucchero di canna
120 gr di cioccolato fondente in gocce
125 gr di fiocchi di avena 
50 gr di nocciole tritate
180 gr di farina 
20 gr di cacao amaro
1/2 bustina di lievito

 Scaldate il forno a 180°. Foderate una placca da forno con carta forno. Sbattete il burro con tutto lo zucchero fino ad avere un composto cremoso, incorporate il cioccolato, i fiocchi di avena e le nocciole tritate, quindi unite la farina, il lievito ed il cacao e amalgamate.



Con le mani, lavorate il composto formando 15-20 palline di misura omogenea. Schiacciatele leggermente con il palmo della mano e ponetele sulla placca, lasciando abbastanza spazio fra l'una e l'altra perché crescano durante la cottura. Infornate per 15-20 minuti. Una volta forati e cotti, fate raffreddare in biscotti su una griglia e, se non li mangiare subito, riponeteli in un contenitore ermetico.



***

Ecco la locandina del nostro contest, vi aspettiamo QUI per giocare!


Queste invece sono i biscotti realizzati dallo staff:

Anna - Biscotti gocce di cioccolato e ciliegie disidratate


***
Chiara - Avena, cioccolato e scorzette d'arancia


***

Elisabetta - Biscotti con grano saraceno soffiato, amarene e cioccolato fondente


***

NatasciaBiscotti fiocchi d'avena gocce di cioccolato fondente e arachidi


***

E questo mese, a testare le ricette avremo con noi la vincitrice del contest di gennaio

Loredana
del blog Zucchero Fondente con la sua Quattro quarti alle mele caramellate con noci brasiliane e pimiento


Vi aspettiamo anche su FB!



lunedì 30 gennaio 2017

Frittelle di mele - Cakes Lab

E anche gennaio è ormai giunto al termine ... per me il 2017 sarà un anno che lavorativamente parlando porterà diversi cambiamenti, al momento sta andando abbastanza bene, speriamo che i prossimi mesi non mi stravolgano la vita ... nel frattempo anche il primo libro di quest'anno del Cakes Lab è stato testato, tante buone ricette con le mele si sono susseguite nei nostri blog e adesso, alle porte del Carnevale, arrivo io con le frittelle!

Amettto di non friggere quasi mai (giusto le patatine!) e che ormai il fritto dopo 1-2 pezzi mi disgusta subito, però avevo voglia di provare le frittelle di mele che da piccola ho sempre adorato. La ricetta è semplice e veloce, le ho preparate per la merenda, ma ahimè i bimbi non le hanno volute, a mio marito invece sono piaciute molto, a me li per lì non hanno entusiasmato, ma da fredde ... mmm buone!!! ... le ho praticamente mangiate tutte io, quindi promosse!!!


Frittelle di mele:

Ingredienti per 4/6 persone:
Per la pastella:
225 gr di farina
40 ml di olio dal sapore neutro (io ho usato olio di arachidi)
340 ml di sidro ben freddo (io ho usato succo di mela al 100%)
1 albume

4 belle mele
1 limone
olio per friggere
zucchero e cannella, per spolverizzare

Setacciate la farina, fate una fontana e versate al centro l'olio, incorporando progressivamente la farina poi il sidro. Mescolate.
Scaldate l'olio per friggere (a 180°-190°C).


Sbucciate le mele, privatele del torsolo e tagliatele a fette (io le ho proma tagliate a fette e poi con dei tagliabiscotti ho fatto il buco al centro per togliere il torsolo). Bagnate con il succo del limone.
Montate l'albume a neve e aggiungetelo alla pastella.


Immergete le fette di mela nella pastella e friggete per qualche minuto; le frittelle devono essere dorate.
Spolverizzate di zucchero e cannella.


NOTE:
La ricetta è davvero semplice e veloce da fare, potete improvvisare una merenda con pochi ingredienti  un ottimo risultato! Quindi si merita una bella faccina sorridente!