martedì 22 aprile 2014

Pane semplice con esubero di Pasta Madre

Oggi Google ci ricorda che è la "Giornata della Terra" e allora per festeggiare questo evento ho scelto di pubblicare una ricetta semplice, fatta con pochi ingredienti che associo proprio alla terra nella sua essenza.

Si tratta di un pane fatto con l'eccedenza di pasta madre, ovvero l'esubero. Spesso ne ho grandi quantitativi quindi per smaltirlo sperimento varie ricette e questo pane è un ottimo modo per utilizzarlo.

La ricetta è di Pat, una bravissima panificatrice, che vi consiglio di seguire nel sul bel blog Pan di Pane.


PANE SEMPLICE CON ESUBERO DI PASTA MADRE

180 gr di Pasta Madre*
500 gr di farina 0
320 gr di acqua fredda
1 cucchiaino di malto (o miele o zucchero)
1 cucchiaio di sale

*se volete utilizzare il lievito di birra o il licoli guardate qui la ricetta. 

Sciogliere la pasta madre nel liquido, aggiungere poi il malto. Aggiungere piano piano la farina e lasciar impastare per circa 5 minuti, infine aggiungere il sale. Continuare ad impastare per altri 5 minuti, coprire l'impasto e lasciarlo riposare a temperatura ambiente. Dopo 1 ora effettuare delle piege stretch&folding (qui potete vedere il tutorial), ripetere le pieghe dopo un'altra ora (quindi a 2 ore dall'impasto). Dopo un'altra ora (ovvero a 3 ore dall'impasto) dare la forma a pagnotta semplicemente allargando l'impasto sulla spianatoia e portando gli angoli dell'impasto verso il centro. Mettere l'impasto in una ciotola ben infarinata e lasciarlo lievitare fino al raddoppio (ci potrammo volere da 1 ora e mezza a 3 ore in base alla temperatura).




Riscaldare il forno a 240° e metterci all'interno un pentolino vuoto. Rovesciare l'impasto sulla placca, inciderlo facendo dei tagli e infornarlo quando il forno sarà a circa 120°. All'interno del pentolino versare 1/2 bicchiere d'acqua per creare del vapore. Dopo circa 20-30 minuti abbassare il forno a 200° e terminare la cottura. Il tempo di cottura è di circa un'ora. Negli ultimi 10 minuti tenere il forno socchiuso mettendo un cucchiaio a contrasto dello sportello così da permettere all'umidità di uscire dal forno. Far raffreddare il pane nel forno socchiuso, appoggiato su una gratella in modo da non formare condensa e da lasciare fragrante la crosta.




e Buona Giornata della Terra!

12 commenti:

  1. che meraviglia, deve essere proprio buono, sento il profumino aleggiare verso casa mia.......

    RispondiElimina
  2. E cosa c'è di meglio di un pane semplice? La fetta è bellissima! E grazie per aver condiviso anche come farlo con lievito di birra... so che non sarà mai la stessa cosa, ma con il lm devo partire da zero. Sto cercando di fare più esperienza possibile con i lievitati e prima o poi mi deciderò!
    Ciao, a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai dai devi partire è molto più semplice di quel che sembra!

      Elimina
  3. Un pane è un inno alla vita quindi quale ricetta migliore x la giornata di oggi??? Complimenti Letizia è assolutamente perfetto proprio nella sua semplicità :-D

    RispondiElimina
  4. Bellissimo!! Brava! E poi hai ragione, il pane è davvero il frutto della terra!! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. è fantastico, mi sembra quasi di sentirne il profumo!!! Bravissima!!

    RispondiElimina
  6. Ehhh ma che bello questo pane! e' perfetto!!! bravissima!

    un bacione!

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perfetto no ... ho ancora tanta strada da fare, però è buono!!!

      Elimina

Mi fa piacere ogni vostro commento, suggerimento e messaggio! Grazie per essere passati dal mio blog!